Banner-Giugno-2014-2Banner-Sponsor-Web-Tv

Nei prossimi giorni on line la differita del 3°Festival di danza Cinque Reali Siti e gli eventi della Settimana della Cultura

Calcio, oggi la Coppa. Il Carapelle di Mr. Ricucci a Monte contro il suo passato. A Stornara derby con l’Orta Nova

Mr. Celestino Ricucci sulla panchina del Carapelle, foto di Luca Caporale

Mr. Celestino Ricucci sulla panchina del Carapelle, foto di Luca Caporale

Dopo il primo successo in campionato, il Carapelle si rituffa questo pomeriggio alle 15:30 nella Coppa Puglia, affrontando in trasferta nell’andata del secondo turno il Monte Sant’Angelo. Una gara dal sapore particolare per Mr . Ricucci, che proprio sulla panchina dei bianconeri garganici ha scritto pagine storiche del calcio di Monte. Ma il Carapelle deve fare risultato per far crescere l’entusiasmo di un gruppo che comincia a dare garanzia, alla vigilia del match di domenica ad Ordona contro l’Unione Calcio Bisceglie. Nella Coppa Puglia di Prima e Seconda Categoria invece, la Carapellese al Di Gioio di Carapelle è chiamata a rimontare il 3-1 dell’andata contro i foggiani dell’Atletico. Al San Rocco di Stornara va in scena il derby tra i biancoverdi padroni di casa e l’Orta Nova nel triangolare in cui comanda la Reali Siti Stornarella, che aveva vinto due domenica fà ad Orta Nova. Infine al comunale di Ordona va in scena l’anticipazione della gara di domenica tra l’Herdonia e il Sauri di Mr. Borrelli. Fischio d’inizio per tutte alle 15:30.

Il Prefetto Latella: “Iaia Calvio una mosca bianca nella lotta alla criminalità”

L'ex sindaco e capogruppo PD Iaia Calvio

L’ex sindaco e capogruppo PD Iaia Calvio

Hanno destato un forte clamore le dichiarazioni delPrefetto di Foggia Dott.ssa Luisa Latella, che nel l’audizione alla Camera dei Deputati dello scorso settembre sulla criminalità foggiana, ha definito Iaia Calvio una mosca bianca nel sistema delle istituzioni locali, una dei pochi sindaci nella provincia ad offrire piena collaborazione alle istituzioni dello stato. In particolare il Prefetto si è soffermato sulla sfiducia depositata da nove consiglieri di opposizione, che di fatto hanno messo fine all’esperienza di Iaia Calvio in qualità di primo sindaco donna nella città diOrta Nova. In particolare nelle dichiarazioni del prefetto, destano interesse quelle relative al possibile collegamento tra qualche consigliere e il mondo della malavita, seguita a richieste che di fatto la Calvio ha respinto. L’audizione è stata ripresa da una inchiesta di Repubblica a firma di Giuseppe Caporale. Di seguito riportiamo le dichiarazioni del prefetto Latella riprese da L’immediato.
Molti ricorderanno il comizio in piazza di Iaia Calvio, ex sindaco di Orta Nova, nel quale si sfogò duramente contro il sistema corruttivo. Il caso è stato ripreso dal prefetto: “Ho parlato a lungo con la Calvio, perché la prima persona che ha incontrato all’indomani delle dimissioni dei consiglieri sono stata io. Il sindaco si è trovato di fronte ad una situazione in cui c’era una forte pressione per delle assunzioni, che poi lei ha riportato all’autorità giudiziaria oltre che a me. Questo era il punto di snodo del problema. Queste forti pressioni sono state esercitate nei suoi confronti per servizi ed appalti. A fronte della sua resistenza a queste pressioni, provenienti anche da ambienti malavitosi, a cui forse qualche consigliere comunale era collegato, di fronte alle dimissioni dei consiglieri, il sindaco ha dovuto recedere. È stata un’attività sicuramente pesante da dover constatare. Il sindaco di Orta Nova, in un certo senso, è una mosca bianca in questo contesto, perché è l’unica persona che fino ad oggi ha dato una collaborazione totale all’autorità giudiziaria”.

Biliardo, Triunfo vince a Barletta su Diomajuta. Sfida trasmessa su RaiSport

image

Giovanni Triunfo

Con un netto 3-0 su Carlo Diomajuta, Giovanni Triunfo si è imposto nel pomeriggio di oggi a Barletta per la 1^ prova del Campionato Italiano BTB di Biliardo. L’incontro è stato trasmesso in diretta su Rai Sport 2, permettendo così a Triunfo di qualificarsi alla fase successiva. Intervistato a fine incontro da Auro Bulbarelli ha salutato il suo circolo Il Massè e l’intera città di Orta Nova, che sta tornando a gioire per le magie del giocatore ortese.

Orta Nova, arrestato in flagranza di reato un rumeno per riciclaggio di auto rubate

image

I Carabinieri di Orta Nova hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di riciclaggio un rumeno di 34 anni, Nicusor Merengiu. I militari hanno fatto irruzione all’interno di un capannone abbandonato nell’agro del Comune di Orta Nova sorprendendo il rumeno mentre era intento a smontare parti di un furgone Iveco sprovvisto di targhe e di due nuovissime autovetture, una VW Golf e una Skoda Octavia, entrambe rubate appena qualche ora prima a Bari. L’uomo alla vista dei militari ha tentato la fuga ma è stato braccato dai Carabinieri. Qui, nell’area adibita al riciclaggio di autovetture rubate, i militari hanno rinvenuto, inoltre, varia attrezzatura per lo smontaggio dei pezzi e, occultato sotto vecchi stracci all’interno di un cassone in plastica, un dissuasore elettronico (c.d. Jammer), utilizzato per inibire nel raggio di alcune centinaia di metri qualsiasi apparecchio telefonico mobile, radio ed apparecchiature di rilevamento satellitare. Il dispositivo risultava essere acceso e collegato ad un cavo elettrico proveniente dall’esterno del capannone e collegato abusivamente alla rete elettrica dell’Enel. Il rumeno è stato condotto in carcere a Foggia.
                          

Fonte:Teleradioerre.it

Calcio, la presidente dell’USD Orta Nova De Sanctis non ci sta: “Siamo una società sportiva, col Candela nulla di grave”

La presidente dell'Orta Nova Pina De Santis, foto di Luca Caporale

La presidente dell’Orta Nova Pina De Santis, foto di Luca Caporale

Nonostante mi ritrovi a 34 anni ad essere il presidente di una squadra di calcio maschile senza, come dice qualcuno, averne le competenze è giusto che porti agli onori delle cronache quello che è successo ieri (domenica n.d.r.) alla mia squadra….. perchè IL CALCIO DEVE ESSERE PRIMA DI TUTTO DIVERTIMENTO. Dunque durante la partita col Maroso Candela ci sono stati gli inevitabili dissidi tra ragazzi….. anche perchè se sputassero in faccia a vostro figlio sfido chiunque a non arrabbiarsi (sareste san francesco ma in quel caso non andresta a vedere la partita dell Usd Orta Nova) la questione sarebbe pacificamente finita negli spogliatoi con una doccia fredda….. se non avessero avuto la brillante idea di chiamare il 112 (ben dicendo cdi essere stati sequestrati nello spogliatoio e che c’ era in corso una rissa. Orbene, all arrivo dei carabinieri (ben 2 pattuglie con 5 uomini) trovano i giocatori delle due squadre che si abbracciavano ed una folla di oltre 50 bambini che uscivano dal campo sportivo. tutto si è risolto senza problema alcuno. ORA IO MI CHIEDO MA UNA SQUADRA CON BAMBINI E DONNE PUO’ MAI SEQUESTRARVI???? VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA COME POSSIAMO PENSARE CHE LA GENTE SI AVVICINI AL NOSTRO MONDO SE OGNI DOMENICA E’ UNA MALEDETTA DOMENICA

Stornarella, il consigliere Olivieri: “Gli agricoltori non si sentano colpevoli per pratiche regolari”

La sede del municipio di Stornarella

La sede del municipio di Stornarella

Noi crediamo che i problemi ambientali siano di vitale importanza per la nostra vita e quella dei nostri figli, però da qualche tempo si perpetra una vera e propria caccia alle streghe contro ogni agricoltore che effettua ogni tipo di pratica agricola per lo smaltimento dei residui in campo. Anche il Sindaco Colia qualche tempo fa ha pubblicato una lettera aperta agli agricoltori per evitare che questi ultimi, rinunciando ad un sollievo economico solo apparente, non effettuassero la pratica, ormai consolidata e LEGALIZZATA, dello spargimento nei terreni agricoli dei fanghi di depurazione delle acque reflue al fine di concimazione agricola.  Il gruppo politico “Stornarella nel Cuore” è fermamente convinto che questa è solo una mera campagna di protagonismo di qualche nuova associazione ambientale locale a completa discriminazione del ceto agricolo patronale quale fulcro importante dell’economia locale. A tale proposito si invitano tutti gli AGRICOLTORI a non aver timore e a non sentirsi sotto accusa nell’effettuare, nei propri terreni, le normali pratiche di smaltimento dei residui agricoli vegetali (sfalci e potature) considerando pure quanto stabilito dalla Legge 116 dell’ 11 Agosto 2014 che stabilisce la possibilità di bruciare in campo i residui colturali, e non i materiali plastici evidentemente, in cumuli e in quantità massime giornaliere di tre metri cubi per ettaro considerando la deroga di tale attività solo in presenza di estensioni boschive.

Comunicato Stampa Alfonso Olivieri – consigliere comunale


Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Calendario

ottobre: 2014
L M M G V S D
« set    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti, ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione. Non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il titolare del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui, ad ogni modo si rende disponibile, dopo espressa comunicazione da parte degli interessati ai contatti presenti nella testata del sito, affinchè l' immagine altrui non ne venga lesa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.189 follower