Inceneritore Sofim, Nicastro: notizie infondate

“Sono ancora visibili in rete alcuni siti internet nei quali si paventa la realizzazione di un inceneritore nella città di Foggia, nel sito dello stabilimento Sofim-IVECO-Fenice. Tali notizie, false, fonte di disinformazione e confusione fra i cittadini, hanno preso spunto dalla determina dirigenziale n. 126/2010 di AIA con la quale sono state autorizzate due caldaie di combustione del metano che qualcuno ha voluto invece interpretare come un lascia passare per la realizzazione di un nuovo inceneritore, al punto da spingere il Codacons di Foggia ad adire il Tribunale Amministrativo Regionale. In data 22 settembre 2010 il TAR con ordinanza ha chiarito che l’autorizzazione in questione riguarda “i medesimi impianti (di produzione di energia e calore e di smaltimento di rifiuti industriali) già esistenti e funzionanti nello (e a servizio dello) stabilimento Sofim-IVECO di Foggia”. I giudici amministrativi evidenziano anche come le obiezioni poste siano “assai generiche” sottovalutando “il senso complessivo del provvedimento e la sua portata”. “Ci si augura che questa decisione metta fine alla triste vicenda di strumentale disinformazione, che contribuisce solo a creare confusione e ad alimentare sfiducia nei cittadini, distogliendo le loro energie ed attenzioni dalle giuste battaglie finalizzate alla difesa dell’ambiente e del territorio, per le quali la Regione Puglia è da sempre al loro fianco.”

Fonte: Teleradioerre.it

About these ads

22 Responses to “Inceneritore Sofim, Nicastro: notizie infondate”


  1. 1 ortese contento 30 settembre 2010 alle 10:30

    coscenzioso che delusione che sei, bla bla bla e poi vi perdete se dovete parlare seriamente, tu juventino i ragazzi di sel perchè non rispondete se qualcuno in maniera educata vi chiede spiegazioni, è vero il potere offusca gli occhi e la mente, forza correve verso le elezioni e infischiatevene della gente di orta nova, ps a tutti quelli che si candideranno mettete i piedi a terra prima di partire vi siete già montati la testa, che schifo la politica ortese

  2. 2 candj 30 settembre 2010 alle 13:05

    Bentornati nella “california del sud” che però non decolla mai e rimane sospesa nel limbo. Strano, c’è Vendola al secondo mandato. Eppure, alla prova dei fatti il governatore adottato dai poteri forti, già beatificato dai pennivendoli italioti e dai leccapiedi del web, sempre più sdraiato su un divano televisivo risulta latitante. E’ sempre una questione di soldi pubblici dilapidati o sottratti alle reali necessità del corpo sociale. Sorvoliamo sullo stipendio da nababbo di Nichi (il più pagato dei presidenti di regione) o sulla residenza faraonica di Terlizzi e ripeschiamo la delibera di giunta regionale numero 658 del 15 marzo 2010 (“Patto di stabilità interno e 2008 e 2009. Disposizioni della giunta regionale per la conseguente azione amministrativa nell’anno 2010)”). Un’enormità: “spese per il funzionamento del consiglio regionale: 38 milioni di euro”. Tutti insieme appassionatamente, non c’è differenza quando c’è da spereperare con il denaro di chi lavora sul serio: destra e sinistra danno solo le indicazioni affaristiche transitando per il centro. L’assessore al bilancio Pelillo (quello del conflitto di interessi nell’affare san Raffaele) addirittura si è vantato di avere sfondato il “patto di stabilità”, con le conseguenze devastanti che ne stanno già derivando all’intera Comunità pugliese, accumulando debiti che si dovranno comunque pagare amaramente. Rimedi? Semplice: il club svendoliano prende atto di aver sforato per due anni consecutivamente il patto di stabilità e dispone una serie di tagli che colpiscono pesantemente la spesa sociale, l’agricoltura, lo sport. Miracolosamente restano intatti i capitoli di spesa per l’Apulia Film Commission, il Teatro Pubblico Pugliese, gli oltre 7 milioni per gli avvocati, gli stipendi milionari dei dirigenti esterni comprensivi dei bonus di risultato.

    AGRICOLTURA
    Un altro colpo mortale al settore; oltre 30 milioni di euro di tagli tra cui:

    Azzerati i contributi ai consorzi di bonifica per la manutenzione (-8 milioni di euro)
    Ridotte le spese per l’attuazione del PSR (-6 milioni di euro)
    Dimezzati i fondi per le emergenze fitosanitarie (– 147.500 euro)
    Azzerati i contributi per le piante infette da CTV (– 250.000 euro)
    Ridotte le risorse per l’attuazione del piano regionale di difesa delle coltura agrarie (– 400.000 euro)
    Azzerate le spese per i controlli sul bestiame (- 2 milioni di euro)
    Ridotte le risorse per la valorizzazione dei prodotti tipici (– 695.000 euro)
    Dimezzate le risorse per i programmi di gestione faunistico ambientale (– 496.000 euro)
    Azzerate le risorse per le attività di promozione e divulgazione commerciale dei prodotti agricoli (– 7 milioni di euro).
    SPESA SOCIALE
    Meno male che Elena (Gentile da Cerignola, con tanto di antenne abusive causa di elettrosmog appollaiate su un suo immobile) c’è. Estesi e corposi i tagli apportati alla spesa sociale da Vendola. Il fondo regionale per il sostegno delle persone non autosufficienti e loro nuclei familiari viene di fatto svuotato a meno di due settimane dalla pubblicazione della legge istitutiva del Fondo. La distanza tra le chiacchiere e i nudi fatti sta tutta nelle cifre del bilancio: nel 2010 i tagli alla spesa sociale ammontano ad oltre 116 milioni di euro:

    Azzerato il fondo regionale per l’occupazione dei disabili (-2.5 milioni)
    Azzerati i contributi ai comuni per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione (– 26 milioni di euro)
    Tagliati i contributi per i libri di testo (– 4 milioni di euro)
    Dimezzati i contributi per le scuole primarie per l’infanzia (– 500.000 euro)
    Azzerato il contributo per l’università della terza età (– 425.000 euro)
    Dimezzato il fondo globale per i servizi socio assistenzali (-9.8 milioni di euro)
    Azzerato il fondo per il sostegno a favore dei soggetti dislessici (– 150.000 euro)
    Praticamente azzerato il cofinanziamento del piano regionale socio assistenziale (– 32 milioni di euro)
    Praticamente azzerato il programma di azioni per la non autosufficienza e le nuove povertà (-13 milioni di euro)
    Praticamente azzerato il programma di interventi per l’integrazione scolastica dei disabili (– 1 milione di euro)
    Azzerati tutti gli interventi per la presa in carico domiciliare dei non autosufficienti (– 1.7 milioni di euro)
    Azzerati i fondi per le iniziative relative alle non auto sufficienze (– 25 milioni di euro)
    SPORT
    Azzerati tutti i capitoli di spesa relativi alle attività di sostegno allo sport. 2.9 milioni di euro sottratti alle associazioni sportive.

  3. 3 candj 30 settembre 2010 alle 13:12

    Idee pulite e specchiata moralità? Potere che sfodera l’intramontabile grembiulino e si accovaccia nell’ombra in attesa dell’occasione propizia. Vedono verde, sposano l’arancione e fanno affari in nero. Reti invisibili, fili nascosti, ma basta grattare la superficie e schizza ovunque la melma industriale. Schizofrenia politica o affarismo a tutto spiano? Che c’azzecca un capogruppo regionale dell’Italia dei Valori in Puglia, con inceneritori di rifiuti, scorie pericolose e quant’altro? L’oggetto sociale non infonde dubbi: «La costruzione, la ristrutturazione, la manutenzione e la gestione di impianti di preselezione, di trattamento e di riciclaggio di rifiuti solidi urbani, speciali, tossici e nocivi, di piattaforme di stoccaggio e pretrattamento di inceneritori e termodistruttori di rifiuti». Due società a responsabilità limitata costituite a Foggia nell’anno 2009, sono accomunate da un unico destino commerciale. Le visure camerali rivelano questi nomi: ENER.CO. Srl ed SM SERVIZI. Chi è al contempo patron e amministratore unico? Risposta banale: Orazio Schiavone da Montaguto in provincia di Avellino. Le cronache politiche segnalano l’attuale consigliere regionale del partito dipietrista già transfuga dall’Udeur. Il biglietto da visita recita: “Dott. Orazio Schiavone, medico chirurgo dentista con studio in viale XXIV maggio numero 1”. Le due srl indicano il medesimo indirizzo nel capoluogo dauno, accanto ad una sede periferica della banca d’Italia. A questo odontoiatra Di Pietro ha elargito nel 2007 una consulenza al ministero delle Infrastrutture; forse per realizzare ponti. Un dato è certo il medico irpino – ex assessore ai lavori pubblici del comune di Foggia (che vanta attualmente un buco di bilancio pari a 310 milioni di euro, certificato dalla Corte dei Conti) – si è prodigato per un casello autostradale all’Incoronata. In loco, singolare coincidenza, il governatore Vendola ha recentemente autorizzato la Fiat a costruire un inceneritore e una centrale turbogas; ad un tiro di schioppo la stessa giunta Vendola ha concesso ad Emma Marcegaglia (attuale presidente di Confindustria) la possibilità di realizzare con denaro pubblico un inceneritore di rifiuti. E sempre in loco la Caviro di Faenza installerà un altro impianto di distruzione di rifiuti. Tanto per la cronaca. Il ras dell’Idv in Capitanata è cugino di Aniello Di Nardo (ex sottosegretario trombato alle elezioni del 2006 premiato comunque da Tonino con una poltroncina su misura). Il medico Schiavone Orazio – un ecologista puro che gira in città col suv e ha fatto campagna elettorale con una bentley.

    L’AMICO DELL’ASSESSORE NICASTRO……

  4. 4 candj 30 settembre 2010 alle 13:17

    ASSEGNO DI 400mila EURO AL PD PARTITO DEMOCRATICO CHE VA A ESCORT

    Il superbonus dell’ex vicepresidente pugliese, Sandro Frisullo, è stato deciso in estate: la buonauscita sfiora i 400mila euro (anche se 152mila li aveva prelevati in anticipo). Per l’indagato pure una pensione di 10mila euro.

    AIUTO C’è un ex detenuto in attesa di giudizio che ad agosto si stava fre­gando le mani dalla gioia. Aveva ap­pena incassato un maxi assegno da 10mila euro lorde di pensione e una buonuscita record che sfiora i 400mila euro (anche se 152mila eu­ro li aveva già prelevati in anticipo). Il suo nome è Sandro Frisullo, ex po­tentissimo vicepresidente Pd della vendoliana Regione Puglia, arresta­to il 18 marzo scorso con l’accusa di associazione per delinquere, corru­zione e turbativa d’asta con contor­no di presunte tangenti nella sanità in cambio di qualche escort a buon mercato, anzi praticamente gratis. Frisullo è a piede libero dal 17 lu­glio, dopo che il gip del Tribunale di Bari Sergio Di Paola ha revocato gli arresti domiciliari. Ma 21 giorni di cella se li è fatti tutti, dall’arresto al­l’ 8 aprile, perché «accusato di aver utilizzato il suo peso politico – que­sta la tesi della Procura barese – per far vincere l’amico, il re della sanità Gianpi Tarantini in cambio di soldi e favori». Quanti e quali? Per l’accu­sa circa 12mila euro al mese, tre escort della scuderia a totale dispo­sizione, automobile con autista, ca­pi firmati e persino una donna delle pulizie gratis. Dall’assegno di Gianpi a quello da pensionato il passo è breve e la decurtazione leggera, da 12mila net­te a 10mila lorde. La cosa bizzarra è che per avere questi soldi dalla Re­gione Puglia Frisullo non ha violato alcuna legge. Anzi, ne ha approfitta­to. LA legge pre­vede, oltre a un sontuoso vitalizio pari al 90% dell’indennità da consi­gliere di 11.190,89 euro, un assegno di fine mandato pari a un anno pie­no di indennità (oltre 129mila euro per ogni legislatura al servizio dei pugliesi, tre nel caso di Frisullo). La solerzia degli impiegati regio­nali (ministro Brunetta, prenda ap­punti…) ha consentito ai pensionati di lusso, molti dei quali rigorosa­mente under 60 come lo stesso Fri­sullo ( che di anni ne ha 55) di ottene­re bonus e pensione in piena estate. I mandati di pagamento sono parti­ti dagli uffici della Regione il 25 ago­sto scorso.
    Per le casse pugliesi è un salasso da 8 milioni di euro, di cui 3,5 erogati subito come un genero­so bancomat.
    Ma, almeno per quan­to riguarda l’ex vicepresidente Pd, tutto era iniziato 45 giorni prima, il 14 luglio, tre giorni prima della sua definitiva scarcerazione preventi­va, quando il dirigente del Servizio amministrazione e risorse umane della regione Francescopaolo Digie­si aveva firmato le determinazioni necessarie a sbloccare i soldi. Nel prospetto allegato alla deter­minazione n. 166 del 25 agosto scor­so vengono snocciolate le cifre: l’as­segno lordo finale è di 389mila euro meno qualche spicciolo, di cui 152mila e rotti già incassati grazie al­­l’articolo 57 della legge 1/2004, che prevede appunto di richiedere un anticipo fino all’80%dell’assegno di fine rapporto. Tolte le tasse, per l’ex vicepresidente Pd accusato di esse­re al soldo di Gianpaolo Tarantini detto Gianpi in cambio di qualche appalto milionario nella sanità si tratta di 174.647,24 euro nette, da ag­giungere alla pensione di anzianità. Diecimila euro lorde di pensione ogni mese, generosamente elargiti in una soleggiata mattina dell’esta­te pugliese, basteranno a uno come Frisullo che secondo l’accusa ha bi­sogno di fare una certa vita? È uno dei tanti interrogativi che il proces­so sul verminaio della sanità puglie­se è destinato a sciogliere. Forse.

  5. 5 ortese contento 30 settembre 2010 alle 15:04

    ma fate tutti copia incolla ma i problemi di orta nova? tutti esperti di macro politica? ma vuoi vedere che l’unico agricoltore in crisi sono io? buon per voi.

  6. 6 lalchimista 30 settembre 2010 alle 23:14

    Notizie Utili per Iaia?
    Ortese incazzato!!
    Mò hai cambiato il nick in “Candj”??
    Candj???????????? Con la “J”
    Ma che Candjjjjjjjjjjj ciuccioneeee….

    Candy, si scrive con la “y”!
    Candy-Candy è il nome del fantastico cartone anni 80′…Candy “dolce candy” (infatti candy in inglese vuol dire “confetto” o “caramella”, “zucchero candito”, insomma qualcosa di dolce….).

    “Candj”(Lordj ti dona meglio come nome…) : ma proprio tu parli di “specchiata moralità”?

    Tu che insozzi i blogs di tutti i 5 reali siti con il tuo incessante spamming nel disperato (e patetico…) tentativo di DISTOGLIERE L’ATTENZIONE dalle magagne di 20 anni di centro-NULLA ad Orta Nova (e fuori…).

    “Candj”…Ma và và….Vatt’ mìtt a dòrm…..

    PS: Orteese “invasato”. Tu sai per caso nulla del SUPERAMENTO DEL PATTO DI STABILITA’ DA PARTE DEL COMUNE DI ORTA NOVA???????????????

  7. 7 ortese incazzato 1 ottobre 2010 alle 08:32

    NON SONO CANDJ.

    DOPO SEI ANNI DI VENDOLA/PENSIERO QUESTI SONO I RISULTATI……

    AGRICOLTURA
    Un altro colpo mortale al settore; oltre 30 milioni di euro di tagli tra cui:

    Azzerati i contributi ai consorzi di bonifica per la manutenzione (-8 milioni di euro)
    Ridotte le spese per l’attuazione del PSR (-6 milioni di euro)
    Dimezzati i fondi per le emergenze fitosanitarie (– 147.500 euro)
    Azzerati i contributi per le piante infette da CTV (– 250.000 euro)
    Ridotte le risorse per l’attuazione del piano regionale di difesa delle coltura agrarie (– 400.000 euro)
    Azzerate le spese per i controlli sul bestiame (- 2 milioni di euro)
    Ridotte le risorse per la valorizzazione dei prodotti tipici (– 695.000 euro)
    Dimezzate le risorse per i programmi di gestione faunistico ambientale (– 496.000 euro)
    Azzerate le risorse per le attività di promozione e divulgazione commerciale dei prodotti agricoli (– 7 milioni di euro).
    SPESA SOCIALE
    Meno male che Elena (Gentile da Cerignola, con tanto di antenne abusive causa di elettrosmog appollaiate su un suo immobile) c’è. Estesi e corposi i tagli apportati alla spesa sociale da Vendola. Il fondo regionale per il sostegno delle persone non autosufficienti e loro nuclei familiari viene di fatto svuotato a meno di due settimane dalla pubblicazione della legge istitutiva del Fondo. La distanza tra le chiacchiere e i nudi fatti sta tutta nelle cifre del bilancio: nel 2010 i tagli alla spesa sociale ammontano ad oltre 116 milioni di euro:

    Azzerato il fondo regionale per l’occupazione dei disabili (-2.5 milioni)
    Azzerati i contributi ai comuni per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione (– 26 milioni di euro)
    Tagliati i contributi per i libri di testo (– 4 milioni di euro)
    Dimezzati i contributi per le scuole primarie per l’infanzia (– 500.000 euro)
    Azzerato il contributo per l’università della terza età (– 425.000 euro)
    Dimezzato il fondo globale per i servizi socio assistenzali (-9.8 milioni di euro)
    Azzerato il fondo per il sostegno a favore dei soggetti dislessici (– 150.000 euro)
    Praticamente azzerato il cofinanziamento del piano regionale socio assistenziale (– 32 milioni di euro)
    Praticamente azzerato il programma di azioni per la non autosufficienza e le nuove povertà (-13 milioni di euro)
    Praticamente azzerato il programma di interventi per l’integrazione scolastica dei disabili (– 1 milione di euro)
    Azzerati tutti gli interventi per la presa in carico domiciliare dei non autosufficienti (– 1.7 milioni di euro)
    Azzerati i fondi per le iniziative relative alle non auto sufficienze (– 25 milioni di euro)
    SPORT
    Azzerati tutti i capitoli di spesa relativi alle attività di sostegno allo sport. 2.9 milioni di euro sottratti alle associazioni sportive.

  8. 8 ortese incazzato 1 ottobre 2010 alle 09:30

    Le notizie di stampa confermano che la corruzione regna sovrana nelle Asl delle “tre C” (corruzione, caos e clientele) della sanità vendoliana. Il recente sequestro giudiziario delle macchinette che distribuiscono bibite e caffè è solo la punta dell’iceberg di un sistema che purtroppo da quasi 6 anni è totalmente privo di controllo. Ogni giorno che passa aumenta sempre più la percezione che la corruzione sia talmente diffusa da non risparmiare nessun aspetto della gestione come abbiamo più volte denunciato anche in Consiglio Regionale e come le cronache giudiziarie ci consegnano in questi giorni. Ai poveri ammalati pugliesi che già entrando nei nostri ospedali dopo aver pagato tasse regionali maggiorate, trovano servizi scadenti, reparti chiusi per ferie e poco personale, non è più consentito neanche prendersi un caffè mentre aspettano ore, giorni e mesi per poter essere sottoposti ad un esame. Alla ripresa dei lavori del Consiglio regionale, proporremo di cambiare la denominazione delle Aziende, da “Asl” a “Asl delle 3C”, corruzione, caos e clientele

  9. 9 ortese contento 1 ottobre 2010 alle 17:42

    a politici del monpoli volete parlare dei problemi di orta nova? che intellettuali……

  10. 10 coscienzioso 1 ottobre 2010 alle 19:27

    Caro ortese contento, non potrò mai risponderti, perchè nel post precedente hai detto tante cose belle da fare, ma che non hanno attuazione pratica; non so se hai sentito parlare di recessione internazionale e crisi mondiale; prima di fare le piste ciclabili penso sia più socialmente giusto garantire almeno i servizi di prima necessità, cosa che in Puglia non sarà più possibile!!! LEGGETE I GIORNALI?!?!?!?!?!?!

  11. 11 coscienzioso 1 ottobre 2010 alle 19:29

    LALCHIMISTA: cum st ml cumbnt??? mammamej…

  12. 12 lalchimista 2 ottobre 2010 alle 00:02

    E’ TUTTO INUTILE PER VOI: PERDERETE ANCHE LE PROSSIME ELEZIONI…la Gente non ne può più della vostra CIALTRONAGGINE E DEL MODO IN CUI GESTITE IL PAESE…

    Ortese incazzato, tu/voi solo ai fessi potete prendere in giro…

    La verità è che a voi non ve ne sbatte una mazza del BENE PUBBLICO…E non capisco come sia possibile non provare vergogna…

    PS: a proposito di vergogna, ortese truffaldino: secondo te, no, metti, caso…facciamo finta che tu sia un ingegnere e che tu abbia il tuo studio in Orta Nova e che tu veda che il Comune di Orta Nova, oltre ad amministratre MALE, affidi gli incarichi SENZA GARA…SEMPRE ALLO STESSO STUDIO…anche quando l’importo è tale (circa 20.000,00 euro) da richiedere che si faccia una gara…Come ti sentiresti?

    LEGGI…CLOWN.

    http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2010-09-29/puglia-laboratorio-nuovo-lavoro-160151.shtml?uuid=AY668rUC

    PS x l’ortese contento. Come vedi il livello degli adepti del centro-NULLA è quello che è…

    Comunque visto che nè sulla SPECULAZIONE EDILIZIA attuata con i 3.000.000,00 di euro di fondi P.I.R.P., nè sul superamento del Patto di stabilità da parte del Comune di Orta Nova ricevremo risposte DEGNE (almeno di essere lette…) tanto vale fare un pò di informazione…

    Questo è quello che si legge nel rapporto della Banca d’Italia a proposito dell’economia regionale Pugliese…

    http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/econo/ecore/note/2009/Puglia

    “Dopo la marcata contrazione della domanda e del commercio mondiale iniziata nell’ultimo scorcio del 2008, la recessione mondiale si è attenuata a partire dalla primavera dell’anno scorso, anche grazie al sostegno delle politiche economiche espansive attuate dai principali paesi occidentali e al dinamismo delle economie emergenti. L’economia italiana nel 2009 ha fatto registrare un calo del prodotto interno lordo del 5,1 per cento. Sulla base delle stime di Svimez e di Prometeia, il PIL regionale si sarebbe contratto di un ordine di grandezza SIMILE, tra il 5 e il 6 per cento in termini reali…”

    E poi:

    “Alla fine del 2009 si è svolta la prima verifica intermedia sui progressi delle regioni meridionali rispetto alla qualità di alcuni servizi pubblici, nell’ambito del sistema premiale cosiddetto degli Obiettivi di servizio, introdotto con l’ultimo Quadro strategico nazionale 2007-2013. LA PUGLIA HA CONSEGUITO UN MIGLIORAMENTO IN CIASCUNO DEGLI OBIETTIVI RILEVATI, aggiudicandosi risorse aggiuntive per 90 milioni di euro, circa il 20 per cento del totale previsto sul periodo 2007-2013. La misurazione della performance effettiva di importanti servizi pubblici sulla base di indicatori oggettivi, e non sulla base di quanto dichiarato dalle amministrazioni interessate, rappresenta un’importante innovazione delle politiche per lo sviluppo”…

    “La spaventosa livellatrice dell’infimo, la vergogna, era passata su quelle fronti; giunti a quel grado d’abbassamento, tutti subivano le ultime trasformazioni nelle ultime profondità; e l’ignoranza, mutata in ebetismo, era identica all’intelligenza mutata in disperazione. Non v’era possibilità di scelta tra quegli uomini che apparivano allo sguardo come l’elite del fango”. (Victor Hugo)

  13. 13 coscienzioso 2 ottobre 2010 alle 12:03

    Sogna lalchimista sogna… intanto gli ospedali non garantiranno, fra un pò, i servizi essenziali; le internalizzazioni, promesse in campagna elettorale dal tuo caro Niky, non verranno fatte per il mancato rispetto del patto di stabilità e questo già lo (niky) sapeva prima delle elezioni, prendendo per il culo giusto quel numero di persone che l’avrebbero fatto vincere l’elezioni; e infine, alle guardie mediche, proprio ad ORTA NOVA, i medici vengono assaliti e minacciati perchè la asl non ha nemmeno i soldi per mettere un vigilantes, per salvaguardare l’incolumità dei medici, ma che tutto sono costretti a fare tranne che compiere il loro lavoro in tranquillità!!!

    P.s.ah vorrei sapere, caro Dottore(ahahahahhaha), dove ha letto o dove ha sentito che il patto di stabilità è stato sforato, visto che il bilancio si chiude a Dicembre?????

  14. 14 lalchimista 2 ottobre 2010 alle 14:52

    SIETE SOLO I SERVI SCIOCCHI DELLA LEGA NORD…

    Coscienzioso, io te l’ho già detto: tu/voi…SOLO AGLI IGNORANTONI CHE VI VOTANO, POTETE PRENDERE PER FESSI (ma questa volta forse non riuscirete a prendere in giro neanche quelli…)

    Infatti, “coscienzioso”, oltre al fatto che ad Aprile non si vota per le Regionali ma PER LA COMUNALI…TU DOVRESTI(?) SAPERE (e, visto che non lo sai o fai finta di NON SAPERLO…Ci occuperemo di fare in modo che tu/voi passiate il resto dei vostri giorni all’Opposizione…) CHE I TAGLI ALLA SANITA’ (cialtrone!) CI SONO IN TUTTA ITALIA!!!

    E fanno parte di un PRECISO PIANO DEL GOVERNO di centro-NULLA per SMANTELLARE il Welfare-State…

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Norme%20e%20Tributi/2008/07/sanita-tagli-personale.shtml?uuid=af59767a-4d7f-11dd-8577-8e03d6eca99a&DocRulesView=Libero

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-16/infrastrutture-nord-tagli-sanita-080334.shtml?uuid=AYSJwLQC

    E se non saranno più garantiti i “livelli essenziali” di assistenza è SOLO PERCHE’ SIETE….I SERVI SCIOCCHI DEI PADRONI DELLE LEGA NORD (e dello Psiconano erede di Craxi…)

    http://www.sanita.ilsole24ore.com/PrimoPiano/Detail/1326094

    PS: SE il Patto di Stabilità da parte del Comune non è stato sforato allora…dicci per QUALE(?) RAGIONE è stata necessaria una modifica al Bilancio di Previsione…CIALTRONE!

  15. 15 Luca Caporale 2 ottobre 2010 alle 15:22

    Caro Coscenzioso ma non sono stati proprio gli esponenti di questa maggioranza sindaco in testa ed assessore al bilancio a citare lo sforamento del patto di stabilità quando si è trattato di giustificare il taglio delle spese correnti?
    Ok il bilancio si chiude a dicembre ma quello di questo anno solare (2010), lo sforamento ha riguardato l’ anno 2009 con conseguenze dirette su quello attuale.
    Insomma non creiamo confusione inutile!
    Un saluto a tutti!

  16. 16 coscienzioso 2 ottobre 2010 alle 19:56

    Infatti caro Luca non creare confusione inutile… il prossimo bilancio chiude il 2010 e apre il 2011!!!
    Il 2009 ha inciso sul 2010, eppure sono stati fatti grossi investimenti come IL RIFACIMENTO COMPLETO DELLA SCUOLA MEDIA E LA FINE DEI LAVORI DELLA SCUOLA ELEMENTARE II CIRCOLO!!!
    Cmq non ci sono problemi caro Luca, perchè non pubblichi il documento dei revisori dei conti sul bilancio, visto che siamo in campagna elettorale e DOBBIAMO PARLARE SERIAMENTE!!!
    NON SOLO ARIA FRITTA….

  17. 17 Luca Caporale 2 ottobre 2010 alle 21:10

    Caro Coscenzioso, io non sono politicamente schierato e quindi non mi interessa creare confusione a pro di qualcosa, il fatto che il comune abbia sforato il patto di stabilità nel 2009 è un dato di fatto incontrovertibile, e su questo non grava solamente la scuola media Pertini (che reputo sicuramente un merito) ma gravano soprattutto alcune scelte sbagliate sulla nuova zona Pip, investimenti che non hanno prodotto un grosso beneficio per la comunità!
    Insomma stiamo cercando di analizzare la situazione non di cercare colpevoli…
    a me non interessa chi amministra ma come amministra…!!!
    Per il resto se sei in possesso del documento dei revisori dei conti sono disponibile a pubblicarlo… il blog è di tutti!!!
    Ciao e grazie!

  18. 18 Antonio Aghilar 2 ottobre 2010 alle 23:26

    E’ IMPORTANTE ESSERE CORRETTI: CHI NON E’ ONESTO, NEANCHE INTELLETTUALMENTE…E’ MOLTO MEGLIO CHE SE STIA….A CASA.

    Ottimo, Luca, ottimo.

    Permettetemi di dare il mio personale contributo alla discussione. Coscienzioso, visto che il termine coscienza, deriva dal latino Cum-scire (“sapere insieme”) forse è il caso che, delle tante cose che di cui Lei sta facendo conoscenza attraverso i blogs dei Giovani Ortesi, SAPPIA anche che NON E’ (affatto) CORRETTO, dire che: “Il Bilancio si chiude il 31/12..)”. E questo perché i Bilanci, dell’Ente Pubblico Comune delle Aziende Private e del Mondo intero, si chiudono “al” 31/12 e non “il” “31/12″.

    Se le sfugge la differenza, corra a farsela spiegare dal Responsabile per la Programmazione Economico e Finanziaria del Comune di Orta Nova, ovvero l’Ass. RAGIONIER…Cosimo Bombino, il “mago dei conti” che ci siamo fatti venire da Cerignola…Per avere 14.000.000,00 di EURO DI DEBITI e…neanche una Pista Ciclabile…

    “La giustizia non è mossa dalla fretta… e quella di Dio ha secoli a disposizione”.

    (Umberto Eco )

  19. 19 Antonio Aghilar 2 ottobre 2010 alle 23:50

    Ah, dimenticavo, caro “coscienzioso”: se Lei è in possesso, non solo del “documento dei revisori dei conti”, MA ANCHE DI TUTTI GLI ALTRI DOCUMENTI, cioè Bilanci (di Consuntivo e Previsione…) di tutta la Gestione Moscarella III, allora li posti o, quantomeno, si occupi di renderli disponibili on-line sul sito del Comune…Ne potrebbe nascere, di questo siamo certi, UNA DISCUSSIONE POLITICA MOLTO MOLTO INTERESSANTE…COSTRITTIVA, PERSINO. DI CERTO UTILE PER IL PAESE.

    Da questo punto di vista però, mi sento in dovere dal metterla in guardia: il “visto” dei revisori dei conti è SOLO UN VISTO FORMALE, giacché non spetta agli Organi di revisione, il controllo di MERITO-POLITICO delle scelte amministrative fatte.

    Per spiegarCi: se ci sono stati, per esempio, 200.000,00 eur di spesa corrente e questi soldi sono stati spesi SOLO in consulenze legali (tra l’altro di dubbia utilità economica per il Paese…), MA NEANCHE UN EURO è stato, per esempio, INVESTITO in eventi ludici che richiamano migliaia di persone dai Comuni limitrofi (e che portano i loro bei soldini…€€€) tipo “La Notte Bianca” organizzata dalla Prometeo (ne sono girati di soldini per il Paese, quella Notte!) è una cosa su cui i revisori non possono (né, effettivamente, dovrebbero…) METTERE IL BECCO.

    Noi però non siamo i “revisori dei conti”…e quindi abbiamo non solo il Diritto, ma anzi IL DOVERE nella nostra qualità di CITTADINI-CONTRIBUENTI,A CUI VIENE CHIESTO DI PAGARE PIU’ TASSE AL COMUNE (perché questo significa pagare più TARSU), di scendere di entrate (eccome se ci entriamo!) “NEL MERITO” delle scelte amministrative fatte e di quelle non fatte, tipo la mancata presentazione di un progetto per il Bando Regionale al link di seguito, che avrebbe permesso, forse, ad Orta Nova di avere una PISTA CICLABILE…

    http://www.regione.puglia.it/index.php?page=curp&opz=display&id=5323&keysh=ciclovie

  20. 20 coscienzioso 3 ottobre 2010 alle 15:49

    Già t l’aggj dett… alchimì vat curc.. ca non nej ch tej!!!

  21. 21 lalchimista 3 ottobre 2010 alle 19:22

    Certo, certo, “coscienzioso” (mi sa che la tua, di coscienza, è più sporca delle suole delle scarpe di quegli agricoltori che in questi giorni sono impegnati con la campagna dell’uva…) magari avrai pure ragione ma…perchè ti dimeni tanto?

    Dovresti saperlo che Noi, ad Orta Nova, siamo tutti persuasi del fatto che l’Unico, The Special One, che può amministrare Orta Nova, è Moscarella…Sono 15 anni che ci facciamo amministrare da Lui e i fatti parlano da soli :)

    Quindi, rilassati: alle prossime elezioni vi aspetta una vittoria facile facile :P (àddà v’dài che campagna elettorale vi aspetta…Quante risate che mi farò!)

    “L’esitazione, di qualsiasi tipo, è segno di decadenza mentale nei giovani e di debolezza fisica nei vecchi”. (Oscar Wilde)

  22. 22 lalchimista 3 ottobre 2010 alle 20:17

    Ah, dimenticavo: a tutti i Ragazzi e le Ragazze di Orta Nova che sentono il bisogno, ma anche il dovere, di impegnarsi per cambiare questo Paese e che magari possono essere (e non a torto) INTIMIDITI dal Potere di costoro, suggerisco questo brillante aforisma trovato in rete:

    “…siate come la piccola supposta che quando è chiamata a compiere il suo dovere lo fa fino in fondo senza mai guardare in faccia nessuno. Si mette subito in cammino cercando umilmente la propria strada. E se qualcuno le si para davanti dicendole con presunzione ed arroganza: “lei non sa chi sono io” intimamente sa già che non può essere altro che uno stronzo”.

    Saluti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Calendario

settembre: 2010
L M M G V S D
« ago   ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti, ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione. Non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il titolare del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui, ad ogni modo si rende disponibile, dopo espressa comunicazione da parte degli interessati ai contatti presenti nella testata del sito, affinchè l' immagine altrui non ne venga lesa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.877 follower